Dall’Altra Parte Della Duna

Immagine

C’è la storia di Michele diventato un imprenditore miliardario dopo essere partito per gli USA solo per guadagnare i soldi necessari per realizzare il suo sogno: acquistare una Fiat Duna. E quella di Carmelo che la sua Duna 60 invece la portò a Washington, fu assunto alla sicurezza della Casa Bianca e una volta, giura, ci trasportò in segreto Ronald Reagan e Fidel Castro. Marta e Daniele, venditori di abbigliamento nei mercatini, si imbarcarono alla volta degli States con la loro Duna Weekend piena di vestiti pacchiani, a un semaforo li notò per caso Michael Jackson e li prese come stilisti personali. Carla per avere posteggiato la sua Duna in doppia fila, sventò un attentato davanti alla sede della Goldamn Sachs, venne assunta e oggi occupa un posto di vertice nella banca d’affari più grande del mondo. Faro ebbe la fortuna di incrociare Michael Jordan, Magic Johnson e Larry Bird in panne sulla Fifth Avenue, diede loro un passaggio con la sua Duna 1.7 DS e oggi è un pezzo grosso dell’NBA.
I personaggi raccontati nel nuovo libro di Lucio Luca, vice caporedattore di Motori&Cavalli, sono soltanto alcuni dei siciliani d’America che sono riusciti a sfondare grazie all’auto che in Italia è stato il peggior aborto che l’industria automobilistica potesse produrre: la Fiat Duna. “Ma – come spiega l’autore – a bordo di quel cesso di auto non si sono scoraggiati e si sono buttati a capofitto nelle proprie attività”.

—–

Naturalmente questo post è uno scherzo. Il vero libro di Lucio Luca è Dall’altra parte della luna – Siciliani d’America che ce l’hanno fatta e racconta le storie di siciliani che hanno avuto successo negli Stati Uniti.

IMG_4336

Il libro, edito dalla Pietro Vittoretti Editore, è già negli scaffali e costa 13 euro. Sarà presentato a Palermo domenica 7 dicembre alle ore 18 all’Auditorium della Rai di viale Strasburgo.

Dall’Altra Parte Della Dunaultima modifica: 2014-12-06T09:26:09+00:00da fracascio
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento