Segnali di civiltà.

2536828488_40983e5a7a

Un onesto cittadino sarebbe stato picchiato con pugni in faccia da un componente dello staff di un disco pub di Palermo. L’onesto cittadino avrebbe “osato” lamentarsi per l’ennesima volta a causa della musica a tutto volume proveniente dalla discoteca il cui ingresso, incredibilmente, è nello stesso portone della sua abitazione.

Da dieci anni l’onesto cittadino sarebbe alle prese con un vero e proprio calvario, fatto di notti insonni e perdita della propria serenità. Adesso anche le botte. E non sarebbe nemmeno la prima volta.

Probabilmente, a seguito dei dovuti accertamenti e delle dovute indagini, potrebbero scattare sanzioni amministrative e penali nei confronti dei gestori e dei presunti aggressori. Ma in una città civile, ancor prima dei provvedimenti della giustizia ordinaria, ancor prima delle decisioni uscite fuori dalle aule dei Tribunali, sarebbe bello che a emettere la propria sentenza fossero gli abituali e occasionali frequentatori di quel disco pub: “voi disturbate il riposo delle persone e li picchiate pure? Noi da voi non ci mettiamo più piede!””.

Ecco quale sarebbe la vera giustizia per quell’onesto cittadino e per una città che ha maledettamente bisogno di segnali di civiltà.

Segnali di civiltà.ultima modifica: 2015-04-18T16:30:35+00:00da fracascio
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento